Sommario

Old is gold | Visita la casa Sannitica di Ercolano

Biglietti ErcolanoCasa Sannitica

Che cos'è la casa Sannitica?

La casa Sannitica di Ercolano è uno degli edifici più antichi rinvenuti negli scavi archeologici. Gli esperti ritengono che fosse stata eretta circa 300 anni prima dell’eruzione del Vesuvio. A causa del suo raffinato atrio, dei fregi decorativi e delle pareti stuccate, si crede che appartenesse a una famiglia aristocratica dell’epoca pre-romana, da cui il nome “casa Sannitica”.

Tuttavia, il peristilio della casa fu successivamente rimosso dalla proprietà, costruendo al suo posto un’altra residenza. Quello che rimane oggi della casa Sannitica è solo l’atrio e alcune stanze. Continua a leggere per scoprire cosa puoi ammirare all’interno di questa antica dimora.

Cosa devo sapere sulla casa Sannitica prima di prenotare i biglietti per Ercolano?

La casa Sannitica di Ercolano - biglietti per ercolano

Elementi architettonici e disposizione della casa Sannitica

La casa Sannitica è un tipico esempio di domus, il tipo di residenza preferito dagli antichi Romani che appartenevano alla classe patrizia. Le domus seguivano tipicamente uno stile costruttivo specifico, che comprendeva fauces, atrium, compluvium, impluvium, cubicula e triclinia. Per ulteriori dettagli in merito a tali componenti architettoniche, ti invitiamo a continuare la lettura.

Casa Sannitica di Ercolano - visita ercolano

Fauces

Le Fauces erano brevi e stretti passaggi che portavano all’atrium. Erano situate all’entrate della casa. Gli affreschi che vi si trovano, danno l’impressione che le pareti fossero state realizzate in marmo, così come i mosaici danno al pavimento un profondo color vinaccia. Su entrambi i lati delle fauces è possibile vedere due celle.

La casa Sannitica di Ercolano - ercolano visita guidata

L’atrio

L’aspetto più impressionante della casa Sannitica è probabilmente l’atrio, la struttura all’aperto che circonda la casa. È decorato con intonaco che tenta di imitare il marmo, uno stile tipico dell’architettura pre-romana. All’interno dell’atrium si trova anche l’impluvium, una vasca rettangolare che raccoglieva l’acqua piovana proveniente dall’apertura nel tetto, il compluvium.

Casa Sannitica di Ercolano - scavi ercolano biglietti

Le cubicula

Questa casa, in particolare, è caratterizzata da una struttura stretta, priva di stanze sul lato destro. All’interno dell’atrio, sulla sinistra, si trovano due piccoli cubicula, le stanze in cui vivevano gli abitanti della casa. Dopo il terremoto del 62 d.C. si ritiene che le stanze del piano superiore fossero affittate a un’altra famiglia, dopo essere state separate dalla struttura principale.

Casa Sannitica di Ercolano - scavi ercolano biglietti

Le pareti

Le pareti sono grossolanamente divise in due parti, la parte inferiore rivestita di intonaco e quella superiore che si apriva su un colonnato. Le pareti seguivano anche una tecnica detta “incrostazione”, con la quale gli affreschi venivano dipinti a strati per dare un effetto marmorizzato. Le decorazioni parietali avevano all’epoca non solo una funzione estetica, ma erano utilizzate anche per sfruttare al meglio la luce e illuminare la stanza.

Casa Sannitica di Ercolano - scavi ercolano biglietti

Il piano superiore

Il piano superiore, che si trova proprio sotto al compluvium (che possiamo paragonare a un moderno lucernario), mostra una grata a traliccio e una galleria all’aperto con ringhiere sui tre lati. Il quarto lato è invece uno spazio aperto. Le pareti del piano superiore erano ricoperte di dipinti e probabilmente le stanze erano affittate a persone estranee alla famiglia.

La storia della casa Sannitica

Le origini

La casa Sannitica di Ercolano risale a prima dell’arrivo dei Romani, come dimostra la preferenza per le pareti con intonaco a imitazione del marmo. Fu probabilmente costruita tra il II e il I secolo a.C. La casa deve il suo nome ai Sanniti, un antico popolo italico che occupò Ercolano nel V e VI secolo a.C., ed è testimonianza diretta del contesto storico e culturale dell’epoca.

Distruzione e riscoperta

Come ogni altra struttura di Ercolano, anche la casa Sannitica non fu risparmiata dall’ira del Vesuvio nel 79 d.C. Le ceneri vulcaniche e le colate piroclastiche ricoprirono la città di strati di materiale protettivo.

Riportata alla luce nel XVIII secolo durante una serie di scavi sistematici dell’area, la casa Sannitica emerse dopo secoli nell’oscurità. A partire dal restauro della colonna nell’atrio da parte del celebre Amedeo Maiuri, gli sforzi degli archeologi per preservare questa antica casa sono ancora oggi in corso.

La casa Sannitica oggi

La casa Sannitica è una meta ambita sia per i turisti che per gli studiosi di storia. La sua antichità, unita al fatto che gli spazi sono in un ottimo stato di conservazione e agli affascinanti affreschi, la rendono una delle tappe da non perdere durante la visita.




Prenota i biglietti per gli scavi di Ercolano

Tour guidato di Ercolano con archeologo
Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
2 h
Tour guidato
Altri dettagli
a partire da
45 €
Biglietti Salta la Coda per Ercolano
Biglietti per cellulari
Durata flessibile
Audio-guida
Altri dettagli
a partire da
18,90 €
Biglietti combinati: Pompei ed Ercolano
Biglietti per cellulari
Durata flessibile
Altri dettagli
a partire da
39,72 €
Biglietti Salta la Coda per Ercolano con audio-guida
Biglietti per cellulari
Durata flessibile
Audio-guida
Altri dettagli
a partire da
28,90 €

Domande frequenti sulla casa Sannitica a Ercolano | Prenota i biglietti per Ercolano

Per cosa è famosa la casa Sannitica?

La casa Sannitica è uno dei resti archeologici più popolari di Ercolano, poiché è considerata una delle abitazioni più antiche del sito, risalente al II secolo a.C. Aveva già almeno 300 anni quando il Vesuvio eruttò.

Chi erano i Sanniti?

I Sanniti, originari delle regioni montuose dell'Italia centrale e meridionale, furono impegnati nelle guerre sannitiche contro Roma nel IV e III secolo a.C. Riconosciuti per le loro formidabili tattiche militari, i Sanniti influenzarono le dinamiche politiche dell’Italia pre-romana.

L’accesso alla casa Sannitica è incluso nei biglietti per Ercolano?

Sì, i i biglietti per Ercolano includono l’accesso alla casa Sannitica. Non c’è bisogno di acquistare un ulteriore biglietto.

Come mai la casa Sannitica è stata preservata grazie all’eruzione del Vesuvio?

Devi sapere che Ercolano e il Vesuvio sono strettamente connessi. Durante l’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., la rapida accumulazione di cenere vulcanica avvolse la casa Sannitica e si solidificò, garantendo uno stato di preservazione straordinario.

Cosa si può ammirare all’interno della casa Sannitica oggi?

I visitatori oggi possono attraversare le fauces (il passaggio che porta all’atrio) ed entrare in quest’ultimo. Possono anche ammirare i mosaici e il tablinum (un altro spazio che connette la casa al peristilio). Il peristilio, tuttavia, non è più visibile. Tra gli altri resti ritrovati si annovera una statuetta di Venere e le gambe di un tavolo a forma di cane.

Scopri di più sugli scavi di Ercolano